Elevfloor - Strutture Portanti

In base all'altezza, al carico da sopportare e al tipo di pavimento che si intende utilizzare, ELEVFLOOR si configura con diversi tipi di struttura e pannelli che , combinati fra loro, ottimizzano le prestazioni del pavimento. 

Le diverse strutture portanti di ELEVFLOOR sono così classificate: 

- Struttura tipo EC

- Struttura tipo 8/40 G

- Struttura tipo EVO30 ST

- Struttura tipo EVO 30

 
Le strutture
Struttura EC  

La struttura EC è in acciaio zincato ed è composta da:

COLONNE

con base stampata a forma circolare mm 95 di diametro. Fissato a pressione alla base mediante montaggio forzato si trova un tubo da mm 20 di diametro e 2 mm di spessore. La sua variazione in altezza determina, insieme ad altri componenti, l’altezza minima della colonna.

con testa stampata di forma quadrata, lato mm 90 e spessore mm 2,5 alla quale è fissata una vite M16 provvista di dado con tacche per la regolazione in altezza. La stessa è predisposta per l'inserimento a scatto, o avvitamento, della guarnizione per la testa e dei traversi verticali, orizzontali o diagonali.

con guarnizione in materiale termoplastico conduttivo con funzione di migliorare l'insonorizzazione del pavimento e la dispersione verso terra delle cariche elettrostatiche dei pannelli.

Le colonne possono essere fissate al piano di appoggio tramite gli appositi fori posti alla base della stessa.

TRAVERSI

formanti l’intelaiatura orizzontale a maglia quadrata interasse mm 600x600, sono costituiti da elementi profilati e stampati e adeguatamente nervati da mm 18 (tipo “L”) o mm 38 (tipo “M”) di altezza e di spessore 8/10 o 10/10 di mm.

I traversi sono da 600 mm di lunghezza (interasse) e si incastrano a pressione sulla testa del supporto. Sul lato che costituisce il piano di appoggio è posta idonea guarnizione in materiale plastico per una adeguata tenuta all’aria ed alla polvere e migliore insonorizzazione del pavimento.

I traversi sono fissati, in fase di montaggio, con viti alla testa del supporto per garantire la massima rigidità e la continuità elettrica alla struttura. La messa a terra della struttura può essere effettuata collegando alcuni punti perimetrali della stessa rete di terra.


 

Struttura 8/40 G

La struttura 8/40 G è in acciaio zincato ed è composta da:

COLONNE

con base stampata a forma circolare mm 95 di diametro. Fissato a pressione alla base mediante montaggio forzato si trova un tubo da mm 20 di diametro e 2 mm di spessore. La sua variazione in altezza determina, insieme ad altri componenti, l’altezza minima della colonna.

con testa stampata di forma quadrata a crociera per contenere i traversi dell’intelaiatura orizzontale, lato mm 110 e spessore mm 3 filettata lateralmente 5MA per permettere il bloccaggio delle traverse tramite viti e saldata con una boccola filettata 16 MA per permettere l’avvitamento forzato di un tirante 16 MA di adeguata altezza con relativo dado antisvitamento.

La stessa è predisposta per l'inserimento dei traversi verticali e orizzontali.

Le colonne possono essere fissate al piano di appoggio tramite gli appositi fori posti alla base della stessa.

TRAVERSI

formanti l’intelaiatura orizzontale a maglia quadrata interasse mm 600x600, sono costituiti da elementi in lamiera zincata Zenzimir Z200 spessore 1 mm ottenuta da taglio di un tubolare 50x25 mm e forniti nelle misure di 555 e 1800 mm.

Sul lato che costituisce il piano di appoggio è posta idonea guarnizione in materiale plastico per una adeguata tenuta all’aria ed alla polvere e migliore insonorizzazione del pavimento.

La messa a terra della struttura può essere effettuata collegando alcuni punti perimetrali della stessa rete di terra.


Struttura EVO30 ST  

La struttura EVO30 ST è in acciaio zincato ed è composta da:

BASE

elemento in appoggio alla soletta. Formata da un tubo diam. 40 mm e spessore 1,2 mm tipo E180+CR254 EN10305/3 in qualità MP.DX53DS+Z140 in lunghezza variabile da 40 a 800 mm e opportunamente sagomato al fine di ottenere una base di appoggio di soli 70 mm al fine di agevolare la posa sia su fondi sconnessi che contro le pareti perimetrali. 

Una bussola in materiale plastico favorisce l'accoppiamento con la testa garantendo una regolazione minima di 0,125 mm. La stessa permette inoltre un perfetto accoppiamento tra testa e base, agisce da guarnizione tra i due elementi metallici senza interrompere la conducibilità elettrica di contatto tra gli elementi stessi.

La sua variazione in altezza determina, insieme ad altri componenti, l’altezza minima della colonna.

TESTA

elemento in appoggio al pannello del pavimento sopraelevato. Formata da nastro imbutito DD13 EN 10111 opportunamente sagomato e filettato M30 passo 1,5 mm e successivamente rivestito superficialmente con FE ZN 5 CL II a norma UNI ISO 2081. È completata a seconda dell'uso da guarnizioni in materiale plastico di vario tipo a seconda della necessità (antistatico, autoestinguente, conduttivo). La forma della guarnizione è specifica nelle varie eventualità di utilizzo.


 

Struttura EVO30 

La struttura EVO30 G è in acciaio zincato ed è composta da:

BASE

elemento in appoggio alla soletta. Formata da un tubo diam. 40 mm e spessore 1,2 mm tipo E180+CR254 EN10305/3 in qualità MP.DX53DS+Z140 in lunghezza variabile da 40 a 800 mm e opportunamente sagomato al fine di ottenere una base di appoggio di soli 70 mm al fine di agevolare la posa sia su fondi sconnessi che contro le pareti perimetrali. 

Una bussola in materiale plastico favorisce l'accoppiamento con la testa garantendo una regolazione minima di 0,125 mm. La stessa permette inoltre un perfetto accoppiamento tra testa e base, agisce da guarnizione tra i due elementi metallici senza interrompere la conducibilità elettrica di contatto tra gli elementi stessi.

La sua variazione in altezza determina, insieme ad altri componenti, l’altezza minima della colonna.

TESTA

elemento in appoggio al pannello del pavimento sopraelevato. Formata da nastro imbutito DD13 EN 10111 opportunamente sagomato e filettato M30 passo 1,5 mm e successivamente rivestito superficialmente con FE ZN 5 CL II a norma UNI ISO 2081. É completata a seconda dell'uso da guarnizioni in materiale plastico di vario tipo a seconda della necessità (antistatico, autoestinguente, conduttivo). La forma della guarnizione è specifica nelle varie eventualità di utilizzo. I traversi appoggiano nel punto di massima portata delle teste.

TRAVERSI

elemento di collegamento tra le colonne, favoriscono la stabilità delle colonne stesse garantendo la conducibilità elettrica (con l'utilizzo di viti). Favoriscono la posa ed aumentano le capacità portanti del sistema in proporzione al loro spessore (i traversi sono realizzati in sezione chiusa ed opportunamente sagomati con dimensioni esterne 20x20 mm e spessori 0,5 / 0,9 / 1,5 mm). Sono realizzati utilizzando nastri di lamiera DX51D + Z140 Nac En 10142.

La particolare forma a sezione chiusa e il sistema di fissaggio alla colonna permettono l'utilizzo senza l'uso di guarnizione che è comunque disponibile come accessorio.

Sono disponibili in modelli da 300 a 1400 mm con Traverso “L” modulo di 1 mm senza alterare il sistema di aggancio.